PrIMO

L’APP proprietaria di Progel per la rilevazione e gestione del patrimonio mobiliare pubblico e privato

dettaglio

primo.jpg

PrIMO è un modulo di gestione dell’inventario che consente il rilievo e l’aggiornamento direttamente in loco dei dati descrittivi e di ubicazione di un bene mobile, con relativa produzione degli elaborati di carico e scarico dei consegnatari. Interfacciato con portale WEB di gestione consente attraverso la lettura delle etichette a BAR-CODE, QR-CODE o la recezione del segnale dei TAG a radiofrequenza (RFID) di aggiornare in tempo reale i dati inventariali, dotando così l’Ente o l’Azienda di un inventario costantemente in linea con la realtà.

La tecnologia, che prevede l’utilizzo di etichette a  Bar Code, Qr-code o Rfid, è un infrastruttura in fortissima espansione che rappresenta ormai uno standard tutti i processi di tracciabilità di cose, merci, animali e persone. Nella logistica, così come nella gestione degli asset aziendali, i processi di inventariazione e carico e scarico sono basati, a seconda delle diverse esigenze, su queste due differenti tecnologie. La soluzione mobile (sia nella versione a bar code, qr-code che RFID) da un punto di vista tecnico è articolata su scenari di differente complessità, ma è costituita in ogni caso dalla presenza dei seguenti elementi cardine:
  • Tag (etichette) a Bar-Code, Qr-code o a radiofrequenza a diverse lunghezze d’onda (HF-UHF);
  • Smartphone o Tablet con lettore integrato Bar Code, Qr-code e Rfid;
  • Software gestionale per il trattamento dei dati raccolti, caricato su Tablet o smartphone;

I tre elementi di cui sopra possono essere adattati e coordinati in diverse tipologie di abbinamento che, a seconda dell’obbiettivo prefissato e dei costi connessi, devono dar luogo alla miglior soluzione possibile per la gestione del processo. In questa ottica Progel srl ha verificato costi e benefici delle differenti soluzioni, sulla base della propria pluriennale esperienza nella gestione degli asset, confrontando e testando le diverse soluzioni disponibili ed è pertanto in grado di suggerire a ciascuna realtà l’infrastruttura più idonea .

Funzionalità dell'applicativo PrIMO ©

L’applicativo è protetto dall’uso da parte di persone non autorizzate da un nome utente con password per l’operatore. Le possibilità operative sono:
Inserimento dati:
Possibilità di registrare e trascrivere come singolo bene o come identificativo di un locale il TAG in inizializzazione e di inserire per ogni bene i seguenti dati:
  • ID del tag (modificabile se necessario ad esempio per permettere la sostituzione di eventuali etichette difettose).
  • Localizzazione del bene (Immobile, Piano, Locale)
  • Descrizione del bene.
  • Categoria del bene (es. armadio, tavolo, sedia, ecc.).
  • Materiale di cui è fatto il bene (es. ferro, legno, plastica, ecc.).
  • Colore del bene.
  • Due campi per l’inserimento di Note a discrezione dell’operatore.
  • Un campo per un codice ID alternativo per l’associazione del bene con ID presenti in eventuali sistemi di cespitazione/archivio cartacei ed informatici di terze parti (integrazione con codifiche libro cespiti aziendale).
  • Riferimento alla riga del libro cespiti di riferimento;
l’inserimento dei dati relativi a beni simili tra loro è inoltre facilitato dal sistema riproponendo i dati del bene precedente.

Verifica periodica degli asset:
Durante la procedura di verifica vengono visualizzati sullo schermo tutti i beni già presenti nel locale/spazio che vengono automaticamente spuntati e quindi confermati come presenti nel locale al momento della verifica man mano che l’operatore rileva attraverso il lettore i relativi tag. La schermata di verifica visualizza inoltre i beni provenienti da altri locali ed eventuali tag nuovi (non presenti nell’archivio storico del locale) rilevati. Durante la procedura di verifica e’ possibile effettuare operazioni relative a beni non trovati, provenienti da altri locali ed eventuali tag nuovi.
La procedura di verifica presenta i seguenti dati:
  • Beni Presenti nel locale.
  • Beni Nuovi aggiunti al locale.
  • Beni dismessi.
  • Beni spostati nel locale verificato.
  • Beni Spostati dal locale verificato.
  • Beni non trovati nel locale.
 
Analisi ed Esportazione dati:
Ogni rilevatore alla conclusione della giornata di rilievo potrà scaricare i dati dal sistema portatile nel db centrale di censimento ottenendo così in automatico l’implementazione della banca dati.L’applicativo centralizzato eseguirà giornalieri controlli dell’integrità e validità del dato individuando ad esempio numeri di etichette doppie ovvero anomalie quali buchi nella sequenza di rilievo o duplicazioni anomale dei dati. I report in formato PDF prodotti dalla procedura che contengono la situazione aggiornata al momento della rilevazione di ogni locale sono facilmente generabili e possono essere prodotti in tempo reale a richiesta dell’Amministrazione o dei singoli consegnatari.
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni